PUBBLICATO DALL’I.N.E.A. IL VOLUME “BONIFICA IDRAULICA, IMPIANTI E RETI IRRIGUE: DA 150 ANNI INSIEME ALL’ITALIA”

L’Istituto Nazionale di Economia Agraria (I.N.E.A.) di Roma ha pubblicato lo splendido volume  “Bonifica idraulica, impianti e reti irrigue: da 150 anni insieme all’Italia”.
Con nota ufficiale, il Direttore Generale dell’Istituto ha sentitamente  ringraziato il Consorzio Destra Sele per la utile collaborazione prestata fornendo documentazione e materiale fotografico proveniente dal proprio archivio storico.

UNA IMPORTANTE INTESA PER LA TUTELA DEL TERRITORIO

Il 10 Maggio 2012 in Napoli, alla presenza dell’Assessore Regionale alla Difesa del Suolo ing. Edoardo Cosenza, è stato sottoscritto tra l’Autorità di Bacino Interregionale del fiume Sele, l’Autorità di Bacino Regionale in Destra Sele, l’Autorità di Bacino Regionale in Sinistra Sele tutte rappresentate dal Commissario Straordinario e Segretario Generale avv. Luigi Stefano Sorvino, e l’Unione Regionale delle Bonifiche, delle irrigazioni e dei Miglioramenti Fondiari della Regione Campania rappresentata dal Presidente dr.Vito Busillo, un Protocollo d’Intesa, finalizzato ad istituzionalizzare la collaborazione tra l’Autorità di Bacino ed i Consorzi di bonifica ed irrigazione per una visione organica e coordinata dei problemi di comune interesse, richiedenti interventi ed azioni, nell’ambito delle rispettive competenze, ai fini della pianificazione territoriale, della sicurezza idrogeologica, dell’attività manutentoria delle opere idrauliche, della tutela e della valorizzazione ambientale, in conformità agli indirizzi e alle politiche di difesa suolo regionali..
Con tale fondamentale strumento di collaborazione istituzionale l’Autorità di bacino e l’Unione Regionale delle Bonifiche della Campania hanno ritenuto di promuovere delle regole di comportamento univoche volte ad incentivare una strategia comune tra i Consorzi di Bonifica presenti nell’ambito di competenza dell’Autorità e la stessa Autorità, per lo svolgimento di tutte quelle funzioni per le quali appare utile una costante sinergia operativa a tutto vantaggio del territorio e dei suoi abitanti, nonché degli stessi Enti interessati i quali certamente ne trarranno giovamento per l’espletamento dei propri fini istituzionali.
In particolare l’Autorità di Bacino e l’Unione regionale delle Bonifiche – attraverso i Consorzi di Bonifica ed Irrigazione – coopereranno e collaboreranno in via sistematica con la stipulazione di intese ed accordi nei seguenti settori: regolazione delle acque; ottimizzazione e razionale utilizzazione delle acque ad uso irriguo; difesa e conservazione del suolo con particolare riguardo alla mitigazione del rischio idraulico, manutenzione delle zone a verde, azioni di tutela e ripristino ambientale ed in ogni altro ambito di comune interesse.
Il protocollo d’intesa è stato stipulato tra l’Autorità di Bacino e l’Unione Regionale delle Bonifiche con la partecipazione dei rappresentanti dei seguenti Consorzi di bonifica campani :

  • Consorzio di bonifica Comprensorio Sarno – bacino del Sarno, dei torrenti Vesuviani e dell’Irno, con sede in  Nocera Inferiore (SA), per i Comuni di: Baronissi e Cava de Tirreni;
  • Consorzio di bonifica Destra Sele, con sede in Salerno, per i Comuni di: Battipaglia, Bellizzi, Campagna, Eboli, Giffoni Valle Piana, Montecorvino Pugliano, Montecorvino Rovella, Pontecagnano Faiano e Salerno;Consorzio di bonifica Paestum – Sinistra Sele, con sede in Capaccio Scalo (SA), per i comuni di: Agropoli, Albanella, Altavilla Silentina, Capaccio, Serre e Trentinara;
  • Consorzio miglioramento fondiario Picentino, con sede in Pontecagnano Faiano (SA);
  • Consorzio miglioramento fondiario Vallo della Lucania, con sede in Vallo della Lucania (SA);
  • Consorzio di bonifica Vallo di Diano e Tanagro, con sede in via Sala Consilina (SA), per i comuni di: Atena Lucana; Buonabitacolo, Casalbuono, Monte San Giacomo, Montesano sulla Marcellana; Padula; Polla, Sala Consilina, Sant’Arsenio, San Pietro al Tanagro, San Rufo, Sanza, Sassano e Teggiano;Consorzio di bonifica Velia – Bonifica del bacino dell’Alento, con sede in Prignano Cilento (SA), per i comuni di: Ascea, Casalvelino.

Per assicurare un’efficace attuazione del Protocollo d’intesa verrà istituito un Tavolo di coordinamento composto dal Segretario Generale dell’Autorità di Bacino, dal Presidente dell’Unione Regionale delle Bonifiche e dai Presidenti dei predetti Consorzi di bonifica e di irrigazione.
Verrà inoltre reso operativo un Gruppo di lavoro composto da personale qualificato coordinato dal Segretario Generale dell’Autorità di Bacino e costituito da sei componenti di cui tre nominati dall’Autorità di Bacino e tre dall’Unione Regionale delle Bonifiche, con possibilità di estendere la partecipazione agli incontri tecnici del Gruppo anche a rappresentanti di altri Enti qualora si palesi la necessità di approfondimenti specifici.
Si tratta quindi di un’iniziativa di ampio respiro la quale da un lato valorizza le attuali competenze e conoscenze dei Consorzi di bonifica e di irrigazione a favore della sicurezza dei territori e delle infrastrutture, nel campo della prevenzione e gestione degli eventi idraulici eccezionali, del rischio idrogeologico e della difesa dell’ambiente, e dall’altro fornisce un prezioso strumento all’Autorità di Bacino per la sua attività programmatoria.

int_tut_1 int_tut_2 int_tut_3

AVVICENDAMENTO ALLA DIREZIONE GENERALE DEL CONSORZIO

Con il 1° gennaio 2013 ha lasciato il servizio il Direttore Generale del Consorzio, Avv. Lorenzo Ciotta. In sua sostituzione è stato nominato al vertice della struttura consortile il Dr. Agr. Francesco Marotta, già Direttore dell’Area Tecnicoagroambientale dell’Ente. L’Amministrazione esprime all’Avv. Ciotta un sentito ringraziamento per l’attività svolta, con professionalità e serietà esemplari, per oltre 32 anni ed al Dr. Marotta i migliori auguri di proficuo lavoro nell’importante nuova funzione a lui affidata.

LINEA VERDE RAI VISITA IL NOSTRO CONSORZIO

La trasmissione “Linea verde” di RAIUNO, nell’edizione del 9.11.2008, si è occupata della crisi idrica e della gestione dell’acqua.
La puntata è stata incentrata principalmente sul problema della siccità che sta colpendo vaste zone della Puglia, tuttavia un servizio è stato dedicato anche alla realtà della provincia di Salerno ed in particolare a quella del Consorzio di bonifica destra Sele. Con il sistema della programmazione irrigua satellitare “Demeter” e con la metodologia di distribuzione irrigua attraverso i nuovi impianti a tessere elettroniche reimpostate, il nostro Consorzio ha dato una efficace risposta ai cambiamenti climatici in termini di razionalizzazione della risorsa idrica disponibile, con piena soddisfazione degli agricoltori.
Di seguito è visionabile uno stralcio del servizio con l’intervista resa dal Presidente Busillo.

GUARDA IL VIDEO

COMPLETATI TRE NUOVI IMPIANTI DI IRRIGAZIONE

Sono stati portati a termine i lavori relativi a tre nuovi impianti irrigui:

– L’impianto pluvirriguo della Fascia Litoranea (Bacino Nord e Bacino Sud);
– L’impianto irriguo di Corno D’Oro (IV Lotto);
– L’impianto pluvirriguo del Castrullo.

Con i lavori della Fascia Litoranea, è stata ristrutturata ed adeguata una vecchia rete tubata, già a domanda, per ettari 1.077, in agro di Battipaglia ed Eboli, mentre una rete a pelo libero con esercizio turnato, per ettari 290, è stata riconvertita in rete tubata con esercizio a domanda, in agro di Eboli.

Con lavori del IV Lotto, una rete a pelo libero, con esercizio turnato, è stata riconvertita in rete tubata, con esercizio a domanda, per una superficie di ettari 934, in agro di Battipaglia ed Eboli.

Con il lavori del Castrullo, è stata ristrutturata ed adeguata una vecchia rete tubata, già a domanda, per ettari 1.448, in agro di Eboli e Campagna.

I tre nuovi impianti sono gestibili secondo programmi prestabiliti mediante l’uso di tessere elettroniche, con le seguenti pressioni medie:

A. – Fascia Litoranea – pressioni medie di circa 3,00 atmosfere;
B. – IV Lotto – pressioni medie di circa 4 atmosfere;
C. – Castrullo – pressioni medie di circa 4 atmosfere.

In base alle caratteristiche innanzi esposte e sulla scorta degli indici riportati nel vigente Piano di classifica, le zone servite dai predetti impianti assumono la seguente classifica ai fini del beneficio irriguo:

1. Impianto “Fascia Litoranea” – quota riconvertita: Indice di distribuzione = 1,10, Indice di Fruibilità 1,25, Indice di Beneficio da applicare = 1,37; 2.

Impianto IV Lotto ed impianto Castrullo: Indice di distribuzione = 1,10, Indice di Fruibilità 1,93, Indice di Beneficio da applicare = 2,13.

OPUSCOLO INFORMATIVO Cos’è e cosa fa il Consorzio

In occasione della “Settimana della Bonifica e dell’Irrigazione 2008” il Consorzio ha prodotto una brochure nella quale sono sintetizzate le funzioni, i compiti e l’utilità dell’ente.

SCARICA IL FILE